venerdì 13 settembre 2013

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sull'Insonne ma che forse in realtà non ve ne fregava così tanto altrimenti lo avreste chiesto invece di aspettare che realizzassi questo albetto pirata (mamma mia che titolo lungo ha questo post)

 Come spiegato nel post precedente, anche quest'anno, in occasione dell'Insonne Day, ho presentato il mio albo pirata alternativo.
Le copie erano pochissime e sono finite (quindi è inutile che mi chiediate di farvele avere, perché non ne ho più).
Chi però avesse deciso che senza non può più vivere (e lo capisco), può seguire le istruzioni seguenti e stamparlo direttamente a casa propria.

Ma come si fa?

Stampa, con la stampante di casa, la seconda e la terza delle immagini qui a fianco sui due lati di uno stesso foglio (facendo ben attenzione che le parti alte delle due siano in corrispondenza l'una dell'altra, altrimenti le pagine vengono tutte mescolate e poi non ci capisci niente). A questo punto piega il foglio in 4, prima per il lato corto e poi per il lato lungo, facendo attenzione che le vignette con il tizio biondo rimangano all'esterno. Infine taglia lungo il lato corto per liberare le pagine.
Poi, su un altro foglio, stampa la prima delle immagini qui a fianco. Taglia il foglio così ottenuto in orizzontale, piegalo in due e applica una delle due metà come copertina. (Avrai notato che il foglio in realtà contiene due copertine. E' perché se devi farne più copie così puoi risparmiare carta.)
Se vuoi, spilla lungo la piega.

Otterrai così il fantastico albetto che ti sei maldestramente perso non venendo all'Insonne Day della scorsa settimana, in quel di Serravalle Pistoiese.
Alé!


2 commenti:

  1. Ciao Francesco, arrivo qui grazie al blog di Giuseppe. Bellissimo l'albetto pirata, lo conserverò come una reliquia visto che sono tra i fortunati possessori di una copia con dedica dell'autore;) Carina Serravalle ma un bagno pubblico manco a pagarlo oro... se non fosse stato per Diabolik;)Un saluto, Christian

    RispondiElimina
  2. Un saluto a te.
    E' un piacere :-)

    RispondiElimina