venerdì 21 dicembre 2012

Io dileggio, che sollazzo, questa campagna del caz... ah, no, niente.

 A Bologna l'impronunciabile Tper, la compagnia che gestisce il servizio degli autobus urbano, ha dato inizio a un'improbabile campagna di sensibilizzazione... o meglio, a una "campagna delle buone regole", come la chiamano loro.
Roba da imbarazzo empatico.

Quello nero qui di fianco è il logo dell'iniziativa.
Quelli sotto, invece, sono i due manifesti che potete vedere un po' ovunque in giro per la città.

Non so se vergognarmi per loro o se incazzarmi per offesa alla mia intelligenza. Si accettano suggerimenti.




Nessun commento:

Posta un commento