domenica 7 ottobre 2012

Ornella Muti, Ramzan Kadyrov e Anna Politkovskaja

Leggo oggi la notizia, riferita ovviamente a eventi di due giorni fa, secondo la quale Ornella Muti avrebbe partecipato alla festa di compleanno di Ramzan Kadyrov.
Niente di male, se non fosse che Kadyrov non è proprio la persona più pulita del mondo. Voglio sperare, anche se non sarebbe comunque una scusante, che la cara Ornella ignorasse completamente chi fosse la persona di cui andava a festeggiare i 36 anni.
Per raccontare in due parole chi è Ramzan Kadyrov lascio la parola a Wikipedia:

"Kadyrov è stato spesso accusato di essere brutale, spietato e antidemocratico; per la stampa, è implicato in numerosi casi di tortura e omicidio. L'associazione tedesca per i diritti umani Associazione per i Popoli Minacciati (GfbV) ha affermato che fino al 70% di tutti gli assassinii, stupri, rapimenti e casi di tortura in Cecenia sono stati commessi dall'esercito privato agli ordini di Kadyrov, la forza di sicurezza interna conosciuta come Kadyrovtsy (Kadyroviti), composta da 3000 uomini."

Qualche tempo fa, nel nostro libro dedicato ad Anna Politkovskaja, io ed Elisabetta Benfatto l'abbiamo descritto, basandoci sulle parole della stessa Anna, in questo modo (clicca sulle immagini per ingrandirle):






Ecco, a proposito di Anna. Esattamente sei anni fa, il 7 ottobre 2006, veniva assassinata a Mosca a causa del suo lavoro di giornalista e del fatto che stava mettendo a nudo alcune verità troppo scomode per il Cremlino e per i suoi satelliti, come il governo ceceno.
Da tutta questa storia è l'unica a uscire a testa alta.
_

Nessun commento:

Posta un commento