sabato 5 febbraio 2011

The Secret 4 - soggetto completo

Realizzare il soggetto per una storia a fumetti (o anche non a fumetti) significa ideare e scrivere, in modo semplice e comprensibile, la trama della storia stessa, raccontando bene le sottotrame e indicando i colpi di scena, le sequenze più emozionanti e tutti i collegamenti tra le varie parti della narrazione. O almeno questo è ciò che dicono i manuali di sceneggiatura.
Ora, avendo appena terminato la lavorazione del numero 4 di The Secret (titolo: L'avvento del Quinto Mondo) mi sento in diritto di pubblicare qui il soggetto completo che ho usato per stendere la sceneggiatura. Se volete evitarvi gli spoiler, purtroppo, è già troppo tardi, visto che il soggetto in questione è racchiuso nella foto qui sotto.

Capita a volte di lavorare a storie in cui si raccontano così tante cose da rischiare di perdere il filo del discorso. E allora, finestre chiuse perché la più piccola corrente d'aria potrebbe essere fatale, via di foglietti con indicati gli episodi più significativi della trama... da spostare o sostituire a piacimento a seconda delle necessità (e, parlando di un episodio di una serie caratterizzata da una stretta continuity, questo è un evento tutt'altro che raro) tenendo sempre sotto controllo tutta l'impalcatura della storia.

Capito, miei cari allievi del corso di sceneggiatura alla Scuola Internazionale di Comics? Non è vero niente! Erano tutte panzane! Il fatto di scrivere un soggetto in modo comprensibile, di raccontare tutto in perfetto italiano, di indicare bene il modo in cui gli eventi sono collegati. Bubbole! Il segreto è in quegli stessi bigliettini che usavate per il compito di mate.

Avendo terminato la stesura definitiva delle ultime pagine della sceneggiatura, ed essendo quindi in procinto di smantellare l'istallazione artistica che ormai da due mesi adorna il mio salotto, ho ritenuto opportuno mostrarla anche ai quattro o cinque lettori di questo blog. Perché scrivere fumetti è un po' come andare a donne: non importa che metodo usi, l'importante è che funzioni!

3 commenti:

  1. Quando li ho visti io c'erano pure le piantine in mezzo... avevano un'aria piu' artistica!!!

    RispondiElimina
  2. Poi ne hai fatto filtrini per le canne?

    RispondiElimina
  3. tu sei un fottuto genio Matteuzzi!

    RispondiElimina