lunedì 25 ottobre 2010

Lucchesità (parte 2)

Considerando il post precedente su Benedetto come "parte 1" (ma domani vi dico anche come fare per averlo gratis, il libro di Benedetto Papa), posso finalmente mostrare la copertina di Anna Politkovskaja, da me realizzato in coppia con Elisabetta Benfatto e pubblicato da BeccoGiallo. Sarà in anteprima a Lucca Comics, e poi, dal 10 novembre, in libreria.
Ecco, questo è un libro a cui tengo particolarmente, e (cosa strana) sono anche molto contento per come è venuto. Perché parlare di giornalismo, oggi, significa aprire il vaso di Pandora. Oltre alla storia di Anna a fumetti il libro contiene un'introduzione di Ottavia Piccolo, un intervento di Andrea Riscassi e una lunga intervista a Paolo Serbandini.



Dalla quarta di copertina:
Anna Politkovskaja, giornalista tenace e scrittrice appassionata, nasce a New York da genitori sovietici il 30 agosto 1958. nei suoi articoli e nei suoi libri non ha esitato a condannare il governo e l'esercito russo per lo scarso rispetto dimostrato nei confronti dei diritti umani e dello stato di diritto. Conosciuta in particolare per i suoi reportace sulla Cecenia e per la sua vigorosa opposizione alla politica di Vladimir Putin, Anna Politkovskaja - più volte minacciata di morte - viene assassinata a Mosca il 7 ottobre 2006.

2 commenti:

  1. ecco, mentre io disegno boiate, guarda invece cosa vale la pena di leggere.
    Lo prenderò appena posso, intanto complimenti per la nomination a te e Elisabetta,
    a presto ciao

    RispondiElimina
  2. ehm...
    ovviamente non mi stavo riferendo a quello che sto facendo adesso eh, dovevo scrivere "mentre io disegnavo..."
    :)

    RispondiElimina