lunedì 30 agosto 2010

Santa Maria della Fava

Io tutto mi sarei immaginato, da una gita a Venezia, tranne che trovarmi in mezzo a una commedia sexy all'italiana con una protagonista d'eccezione. Scordatevi il celebre Ponte delle Tette, perché qui si fa sul serio. E la protagonista non è una Edwige Fenech qualsiasi, ma lei, la più amata dagli Italiani e, in particolare, da quegli italiani baciapile e beghini. La Zantizzima Matre Ti Tio! Che a Venezia, lontana dal controllo di Benedetto "ero nazista solo prima del 1945" XVI e dei suoi servitori, si sente evidentemente libera di esprimere la sua vera natura e di mostrarsi per quel che è.

Gli esordi soft porn
Il primo passo verso la sua nuova vita la Beatix l'ha fatto in maniera soft, con il vecchio trucco del vedo/non vedo che le ha comunque garantito un certo successo, se è vero che alla Santa Maria Formosa hanno addirittura intitolato una chiesa (e nella foto si vede bene come l'architetto abbia interpretato le curve della giovine donna).





La consacrazione nell'Hard
Ovviamente non si hanno immagini degli anni successivi, quelli in cui la carriera della giovinetta si è spinta fino nei territori un po' più sporcaccioni della laguna. Restano tuttavia alcune tracce relative a quel periodo che gli storici farebbero bene a considerare. Perché se vi steste chiedendo come si consolasse la Santa Maria della Consolazione, come si vede dalla fotografia c'è qui una chiesetta in grado di soddisfare le vostre pruriginose curiosità. Ma al di là di tutto, basti dire che la Santa Maria della Consolazione è conosciuta a livello popolare come Santa Maria della Fava. Insomma, una tipa davvero godereccia che, purtroppo, i suoi agenti e addetti all'ufficio marketing hanno preferito far passare come vergine impenitente.

La sexy eredità
Poi, è ovvio che dopo che un personaggio di tale caratura ha dato il via alla moda siano in molti a voler proseguire su quella strada. Ecco che quindi, girando tra calli e campielli, ci si imbatte in un bar pasticceria che porta avanti con orgoglio la consolidata tradizione veneziana. Pare tuttavia che non facciano molti soldi.
"Mi fa un caffè macchiato, per favore!"
"Puppa!"

3 commenti:

  1. http://www.invenicetoday.com/tour/chiese/castello/fava.htm

    RispondiElimina
  2. Ci sono un bel po' di inesattezze su questo post!!
    Fava=fave, dolce veneziano tipico,
    Consolazione=è la Madonna che ha consolato due amanti perduti...

    RispondiElimina
  3. Vabbè, dai... un po' di senso dell'umorismo...

    RispondiElimina