mercoledì 1 luglio 2009

A proposito di Free...

Continuando il discorso iniziato in questo post. E' di qualche giorno fa la notizia che il nuovo direttore della vituperata Free Books è Alessandro Bottero. Che, in una sua intervista a fumettidicarta.it dichiara: la Free ultimamente “gode” di un pregiudizio negativo tra i lettori e le fumetterie, sia per la qualità di stampa, sia per vecchie voci di compensi non pagati (voci vecchie di otto mesi, che stranamente però quando torna in ballo la Free vengono SEMPRE riprese e fatte passare come nuove, strano, eh?), mentre prima godeva di un pregiudizio positivo.
Ora, va bene tutto. Ma non è che dopo otto mesi i debiti si estinguono, eh! E non è nemmeno che se non se ne parla tutti i giorni sparisce il diritto di essere pagati. La verità è semplice:
La Free Books non ha pagato molti degli autori che hanno lavorato per lei, le cui storie sono state pubblicate e che la casa editrice continua a vendere ancora oggi.
E questa è una cosa di cui si dovrebbe vergognare, punto e basta.
Nessun astio contro Alessandro Bottero, ci mancherebbe. Anzi, gli auguro tutte le fortune. Perché, ribadisco, potrebbe averne bisogno.

1 commento:

  1. Ho citato il tuo articolo nel mio blog. Ho scritto anche la cifra che mi devono.

    RispondiElimina