martedì 28 luglio 2009

Analfabetismo ministeriale

Che alle pari opportunità non sapessero proprio cosa sono, le pari opportunità, questo lo si era capito. Del resto, non era stata proprio la ministra che, per prima, aveva deciso di mettere in mostra tette&culo nel tentativo di una facile carriera? Si sperava però che almeno l'italiano lo sapessero, che qualcuno gliel'avesse 'mparato, 'nsomma.
E invece... guardate un po' l'ultima riga in basso di questa pubblicità... si, quella che dice: "Lo stalking è un reato punibile fino a 4 anni di reclusione".
Ora provate a fare l'analisi logica della frase. No provateci. Io non ci sono riuscito!
Bella cosa, avere le tette più grandi del cervello...

4 commenti:

  1. Eppure... Per quanto sia una forma cacofonica... potrebbe essere corretta.

    "Lo stalking è un reato" è chiaro.

    E'un reato (COME E'IL REATO?) "punibile fino a 4 anni di reclusione".

    C'è una frase subordinata con funzione di complemento di specificazione.

    Urènda, ma corretta, IMVHO.

    RispondiElimina
  2. E' una forma molto usata, in effetti. Ma non riesco a togliermi dalla testa che un reato può essere "punibile con" non "punibile fino".
    Anzi, messa così sembra quasi che oltre i 4 anni di reclusione il reato non sia più punibile.

    RispondiElimina
  3. La forma corretta sarebbe:
    "Lo stalking è un reato punibile con la reclusione fino a 4 anni di carcere".
    La laurea in giurisprudenza servirà pure a qualcosa. :-)

    RispondiElimina
  4. @laura: Ecco, brava che hai messo in ordine la frase. Era tutta incasinata! ^_^

    RispondiElimina